RSS

Anni difficili

Girato a Modica

Anno 1948
Durata 113 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Luigi Zampa
Soggetto Vitaliano Brancati
Sceneggiatura Vitaliano Brancati, Sergio Amidei,Enrico Fulchignoni, Franco Evangelisti
Produttore Briguglio Film
Casa di produzione Briguglio Film
Fotografia Carlo Montuori
Montaggio Eraldo Da Roma
Musiche Franco Casavola
Scenografia Ivo Battelli
Interpreti e personaggi
  • Umberto Spadaro
  • Milly Vitale
  • Delia Scala
  • Massimo Girotti
  • Ave Ninchi
  • Ernesto Almirante
  • Ermanno Randi
  • Enzo Biliotti
  • Carlo Sposito
  • Aldo Silvani
  • Paolo Monelli
  • Olinto Cristina
  • Loris Gizzi
  • Natale Cirino
  • Giovanni Grasso jr.
  • Raniero De Cenzo
  • Vittorio De Stefano
  • Bruno Di Stefano
  • Miro Zonda
Premi
  • Coppa ENIC alla Mostra di Venezia del 1948 per il film di migliore fattura tecnica

Tratto dalla novella di Vitaliano Brancati Il vecchio con gli stivali.

La pellicola rappresenta la prima parte di una trilogia ideata e sceneggiata da Vitaliano Brancati, i cui altri titoli sono Anni facili(1953) e L’arte di arrangiarsi (1955).

Sicilia, 1935. Un semplice e onesto impiegato municipale è costretto a iscriversi, non proprio entusiasticamente, al Partito Nazionale Fascista.

Il figlio dell’impiegato intanto poiché soldato, viene chiamato in varie battaglie e in tutte queste riesce a scampare dalla morte. Morirà però ucciso a tradimento da dei soldati tedeschi mentre tornava a casa col rimpianto di non aver mai visto suo figlio, nato mentre lui era in guerra

Nel 1944, allo sbarco degli Alleati, l’uomo si ritrova ad essere epurato dallo stesso sindaco che, quando era podestà, gli aveva imposto di prendere la tessera fascista.

Anni difficili suscitò un acceso dibattito (anche da parte di tanti personaggi influenti della scena politica del dopoguerra che si vedevano in qualche modo rispecchiati nella figura del sindaco-podestà), ed ovvi e violenti attacchi da parte della destra, i cui giornali ne chiesero persino il sequestro per “diffamazione della patria”.

ALCUNE SCENE DEL FILM

http://
 

I commenti sono chiusi.

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: