RSS

Turi Pandolfini

Turi Pandolfini, nome d’arte di Salvatore Pandolfini, (Catania, 10 novembre 1883 – Catania, 6 marzo 1962)

Nipote di Angelo Musco ( figlio, cioè della sorella di lui, Anna, primogenita di ventuno figli, dei quali Angelo fu l’ultimo),per la prima volta recitò il 9 luglio 1908, quando aveva 25 anni, al teatro Sangiorgi di Catania, improvvisando una figura di cieco suonatore di violino nel San Giovanni decollato di Mrtoglio, interpretato dalla compagnia Musco-Bragaglia.

Ma era stato un breve fuoco: fino a trent’anni, infatti, seguitò a fare quel che sempre aveva fatto, il mediatore di prodotti del suolo; poi lo zio lo volle con sè. Non attore, però: segretario. Pandolfini stava attento, un occhio ai fogli-paga e alla corrispondenza, l’altro al palcoscenico, aspettando l’occasione buona, la quale arrivò quando nella compagnia mancò un attore che impersonasse, nel Paraninfu di Capuana, un ortolano do 45 anni.

Turi fu pronto, ma pretese che l’ortolano s’invecchiasse assai: 85 anni: aveva la passione per i personaggi d’età. Quell’attempatissimo ortolano- raccontava Pandolfini- ispirò vari autori: Pirandello (per lo zio Simone di Liolà),Romualdi (per lo zio Rocco di Chiddu ca passa), Martoglio (per il cieco di guerra Nino Latino di Scuru).

E furono questi e pochi altri autori ad alimentare la sua passione per il teatro e a fargli scegliere definitivamente la carriera del palcoscenico. Staccatosi da Musco, formò una sua compagnia, in ditta anche con Rosina Anzelmi e con un repertorio prevalentemente dialettale: quello stesso di Musco e qualche novità in aggiunta (Martoglio, Pirandello, Capuana, Russo Giusti, Mulè).

A partire dal 1931 (La stella del cinema), ebbe parti in una trentina di film:L’albergo della felicità (1934), In nome della legge (1949), Altri tempi(1952), Un giorno in pretura (1953), Terza liceo (1954), Le signorine dello 04 (1955), Mi permette babbo? (1956), per non citare che i più popolari.

Indimenticabile l’interpretazione dello sketch La giara nel film Questa è la vita (1953), ispirato a testi pirandelliani. Nel cinema continuò la serie di tipi (mai macchiette, egli teneva a precisare), che gli furono cari agli esordi, nel teatro.


I Film di Turi Pandolfini.

  • San Giovanni decollato, regia di Telemaco Ruggeri (1917)
  • La stella del cinema , regia di Mario Almirante (1931)
  • Paradiso , regia di Guido Brignone (1932)
  • La vecchia signora , regia di Amleto Palermi (1932)
  • La voce lontana , regia di Guido Brignone (1933)
  • Tenebre , regia di Guido Brignone (1934)
  • 1960 , regia di Alessandro Blasetti (1934)
  • L’albergo della felicità , regia di Giuseppe Vittorio Sampieri (1935)
  • Il marchese di Ruvolito , regia di Raffaello Matarazzo (1939)
  • Sempre più difficile , regia di Piero Ballerini, Renato Angiolillo (1942)
  • Roma città aperta , regia di Roberto Rossellini (1945)
  • In nome della legge , regia di Pietro Germi (1948)
  • Gli inesorabili , regia di Camillo Mastrocinque (1950)
  • Altri tempi , regia di Alessandro Blasetti (1952)
  • Processo alla città , regia di Luigi Zampa (1952)
  • Condannatelo! , regia di Luigi Capuano (1953)
  • Nni peccatori , regia di Guido Brignone (1953)
  • Legione straniera , regia di Basilio Franchina (1953)
  • Siamo tutti inquilini , regia di Mario Mattoli (1953)
  • Il sole negli occhi , regia di Antonio Pietrangeli (1953)
  • Giuseppe Verdi , regia di Raffaello Matarazzo (1953)
  • La domenica della buona gente , regia di Anton Giulio Majano (1953)
  • Anni facili , regia di Luigi Zampa (1953)
  • Terza liceo , regia di Luciano Emmer (1954)
  • Un giorno in pretura , regia di Steno (1954)
  • Cento anni d’amore , regia di Lionello De Felice (1954)
  • Schiava del peccato , regia di Raffaello Matarazzo (1954)
  • Questa è la vita , regia di Giorgio Pàstina (1954)
  • Tempi nostri , regia di Alessandro Blasetti (1954)
  • Accadde al commissariato , regia di Giorgio Simonelli (1954)
  • I tre ladri , regia di Lionello De Felice (1954)
  • L’arte di arrangiarsi , regia di Luigi Zampa (1954)
  • Scuola elementare , regia di Alberto Lattuada (1954)
  • La moglie è uguale per tutti, regia di Giorgio Simonelli (1955)
  • Luna nuova , regia di Luigi Capuano (1955)
  • La moglie è uguale per tutti , regia di Giorgio Simonelli (1955)
  • Le signorine dello 04 , regia di Gianni Franciolini (1955)
  • Bella non piangere! , regia di David Carbonari (1955)
  • Buona notte… avvocato! , regia di Giorgio Bianchi (1955)
  • Luna nuova , regia di Luigi Capuano (1955)
  • I pinguini ci guardano , regia di Guido Leoni (1955)
  • Bravissimo! , regia di Luigi Filippo D’Amico (1955)
  • Accadde al penitenziario , regia di Giorgio Bianchi (1955)
  • Racconti romani , regia di Gianni Franciolini (1955)
  • Una pelliccia di visone , regia di Glauco Pellegrini (1955)
  • Mi permette babbo! , regia di Mario Bonnard (1955)
  • I calunniatori , regia di Franco Cirino (1955)
  • Lazzarella , regia di Carlo Ludovico Bragaglia (1957)
  • Arrivano i dollari! , regia di Mario Costa (1957)
  • Gambe d’oro , regia di Turi Vasile (1958)
  • Tre straniere a Roma , regia di Claudio Gora (1958)
  • Arriva la banda , regia di Tanio Boccia (1959)
  • Urlatori alla sbarra , regia di Lucio Fulci (1960)

Alcune sequenze del film “Arrivano i dollari” con Turi Pandolfini e Alberto Sordi


http://
 

I commenti sono chiusi.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: