RSS

Il Principe ribelle

Girato a Palermo
Lingua originale Italiano
Paese Italia
Anno 1947
Durata 90 min
Colore B/N
Genere drammatico 
Regia Pino Mercanti
Sceneggiatura Ercole Melati, Guglielmo Lo Curzio, Aldo Franchi, Giovanni Zucca
Casa di produzione OFS
Fotografia Giuseppe La Torre
Musiche Gioacchino Angelo
  • Interpreti

  • Francesco A. Bertini, 
  • Rosolino Bua, 
  • Natale Cirino, 
  • Arturo Dominici, 
  • Mario Ferrari, 
  • Gioia Gaetani, 
  • Giovanni Grasso, 
  • Gaspare Lupon, 
  • Mariella Lotti, 
  • Giovanni Onorato, 
  • Anna Silena, 
  • Massimo Serato, 
  • Umberto Spadaro,
  • Otello Toso, 
  • Luigi Tosi, 
  • Paolo Stoppa

La Sicilia freme sotto il giogo asburgico. Mentre il Principe di Villamare ha messo la sua spada al servizio dello straniero, il Principe di Sant’Agata si è fatto capo dei patrioti. Tutti, popolo e clero, proteggono gli arditi del Sant’Agata, detti “I Lupi”; ma purtroppo gli aiuti promessi dagli spagnoli non arrivano e le schiere degl’insorti vengono a poco a poco decimate. Per salvare un suo fido, che fatto prigioniero, sta per essere impiccato, il Principe di Sant’Agata cattura la bella figlia del Viceré e la scambia con il condannato. Il Viceré fa rubare una reliquia e si propone di restituire all’Arcivescovo, per salvare un gruppo d’insorti prigionieri; ma viene riconosciuto e catturato. Visitato in carcere dalla figlia del Viceré, innamorata di lui, la sopraffà e travestito da donna, fugge. Viene catturato dalle truppe di Villamare, e il Viceré induce l’Arcivescovo a scomunicarlo per il preteso trafugamento della reliquia ed a trascinarlo davanti al tribunale ecclesiastico, che lo condanna al rogo, come eretico. La figlia del Viceré, con un gruppo di animosi lo libera, quando già il fuoco è stato appiccato alla catasta.

UN FRAMMENTO DEL FILM

 
Annunci
 

I commenti sono chiusi.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: