RSS

I fuorilegge


Girato interamente a Piana degli Albanesi

Paese Italia, Sicilia
Anno 1950
Durata 95 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Aldo Vergano
Soggetto Aldo Vergano (dialoghi), Leopoldo Trieste, Gian Paolo Callegari,Giuseppe Mangione, Ottorino G. Camarazza
Sceneggiatura Sergio Pugliese (dialoghi), Aldo Vergano, Gian Paolo Callegari,Ottorino G. Camarazza, Vinicio Marinucci (dialoghi)
Produttore Carlo Infascelli per Roma Film
Fotografia Marco Scarpelli
Montaggio Dolores Tamburini
Musiche Carlo Rustichelli
Scenografia Giuseppe Piccolo
Interpreti e personaggi
  • Vittorio Gassman: Turi
  • Maria Grazia Francia: Maruzza
  • Ermanno Randi: Cosimo
  • Umberto Spadaro: Don Ciccio
  • Grazia Spadaro: contadina
  • Rocco D’Assunta
  • Giovanna Galletti
  • Tino Buazzelli
  • Virginia Balistrieri
  • Attilio Dottesio
  • Leonardo De Mitri

In un paese della Sicilia, un giovane, che in seguito all’azione di propaganda dei maggiorenti separatisti, s’è dato alla macchia per partecipare alla lotta, si vede abbandonato da tutti e trattato da bandito, quando il separatismo è battuto. Una ragazza del paese, innamorata di lui, è divenuta la sua amante: i due vorrebbero sposarsi, ma l’incerta esistenza del fuorilegge costituisce per un certo tempo un ostacolo insormontabile. Il fratello della ragazza, tornato in paese dall’estero, nutre propositi di vendetta verso il bandito, che ha rovinato sua sorella. Emerge in questa complicata vicenda la losca figura d’un avvocato, che dopo aver indotto l’attuale bandito a gettarsi alla macchia, stimola ora subdolamente l’azione contro di lui. Il bandito, che nel frattempo ha sposato la sua amante, viene ucciso in un conflitto coi carabinieri; mentre il perfido avvocato, per quanto additato al generale disprezzo salva la pelle e resta impunito.

 

I commenti sono chiusi.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: