RSS

Nati stanchi

Girato a Siracusa e Palazzolo Acreide

Anno 2002
Durata 92 min
Genere Commedia
Regia Dominick Tambasco
Soggetto Ficarra e Picone
Sceneggiatura Giambattista Avellino, Francesco Bruni, Salvatore Ficarra,Valentino Picone
Produttore Rodeo Drive, Rai Cinema
Fotografia Roberto Forza
Montaggio Alessio Doglione
Musiche Lello Analfino, Tinturia
Scenografia Emanuele Giliberti
Costumi Stefano Giovani
Interpreti e personaggi

Salvo e Valentino sono due disoccupati della Sicilia che fanno di tutto per andare in giro a fare concorsi per sfuggire per qualche giorno alla stretta morsa dei familiari.

I loro hobby principali sembrano quello di riunirsi al bar di Gino Passalacqua e, ogni notte alle 2, di suonare al campanello del medesimo, ormai sull’orlo della pazzia. Sono entrambi fidanzati con due ragazze, Loredana e Sandra, che invece credono nel loro impegno per lavorare e nel matrimonio.

Convinti da amici e familiari e da una predica di padre Renzino, accettano di fare il medesimo concorso a Milano per bibliotecari: ormai apparentemente abitudine per i due amici, ma che si trasformerà in un susseguirsi di guai: dovendo infatti consegnare un pacco a un commendatore del loro paese da parte di Don Ciccio Milazzo, pezzo da 90 del paese, vengono scambiati per mafiosi ed arrestati. Una volta liberi, rifiutano di fare il biglietto per la metro e vengono riarrestati dallo stesso commissario.

Ritornati in Sicilia, scoprono di aver vinto il concorso: restii a crederci, provano a fare ricorso per mezzo di un avvocato, ma senza successo. Per mezzo di altri indizi, scoprono che il colpevole è in realtà don Ciccio, che se ne andrà a vivere ai Caraibi.

Intanto arriva il giorno delle loro nozze e i 2 decidono di dar fuoco al municipio la notte prima al fine di evitare il fatidico evento, idea che hanno avuto anche le due ragazze.

Le coppie decidono di non sposarsi più e al loro posto si sposerà una coppia che si è lasciata ben 13 volte. Il concorso vinto da Salvo e Valentino è stato annullato.

ALCUNE SCENE DEL FILM


http://
http://
 

I commenti sono chiusi.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: