RSS

Malizia

Ambientato e girato ad Acireale

Anno 1973
Durata 98 min
Genere commedia, erotico
Regia Salvatore Samperi
Soggetto Salvatore Samperi
Sceneggiatura Ottavio Jemma, Salvatore Samperi e Alessandro Parenzo
Produttore Silvio Clementelli
Casa diproduzione Clesi Cinematografica
Distribuzione(Italia) Cineriz
Fotografia Vittorio Storaro
Montaggio Sergio Montanari
Musiche Fred Bongusto (arrangiamenti di José Mascolo)
Scenografia Ezio Altieri
Costumi Piero Tosi
Trucco Mauro Gavazzi (trucco), Gilberto Provenghi (parrucco)
Interpreti e personaggi
  • Laura Antonelli: Angela La Barbera
  • Turi Ferro: Ignazio La Brocca
  • Alessandro Momo: Nino La Brocca
  • Tina Aumont: Luciana Puglisi
  • Lilla Brignone: nonna
  • Pino Caruso: Don Cirillo
  • Angela Luce: vedova Ines Corallo
  • Stefano Amato: Puglisi “Porcello”
  • Gianluigi Chirizzi: Antonio La Brocca
  • Grazia Di Marzà: Adelina
  • Massimiliano Filoni: Enzino La Brocca
  • Wilma Aris:

Acireale, anni cinquanta. Il commerciante di tessuti Ignazio La Brocca, rimasto vedovo con tre figli da crescere, trova nella serva di casa Angela La Barbera, assunta dalla defunta moglie e arrivata da loro il giorno stesso del funerale della moglie, la donna ideale da sposare: un perfetto angelo del focolare, dai modi pudichi e dal corpo procace.

L’attraente domestica suscita però anche l’interesse dei due figli più grandi. Mentre il maggiore, il diciottenne Antonio, dopo aver visto respinte le sue insistenti attenzioni e aver scoperto le mire del padre si fa da parte, il quattordicenne Nino, profondamente infatuato della donna, le fa una corte incessante e ne ostacola il matrimonio con il padre, già osteggiato dall’arcigna nonna materna, inventandosi le apparizioni del fantasma della madre defunta.

In una notte di tempesta, in assenza del “promesso sposo” Ignazio, recatosi dalla madre per ottenerne il benestare al matrimonio, Angela, esasperata dalla serie crescente di giochi erotici a cui Nino l’ha costretta, cede infine ai desideri del ragazzo e si concede completamente a lui.

Una volta soddisfatta la propria ossessione adolescenziale, Nino abbandona ogni interferenza e il matrimonio, così “benedetto”, può essere celebrato.

Alcune sequenze del film


Wilma Aris:
http://
Annunci
 

I commenti sono chiusi.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: