RSS

Nerolio

Schermata 2017-04-22 alle 09.04.28 

Girato a Siracusa
Titolo originale Nerolio
Paese di produzione Italia
Anno 1996
Durata 90 min
Colore b/n
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Aurelio Grimaldi
Soggetto Aurelio Grimaldi
Sceneggiatura Aurelio Grimaldi
Fotografia Maurizio Calvesi
Montaggio Mauro Bonanni
Musiche Maria Soldatini
Scenografia Manuel Giliberti
Stefano Vedovelli
Interpreti e personaggi
  • Marco Cavicchioli: il poeta
  • Lucia Sardo: la cameriera
  • Salvatore Lazzaro: Marco
  • Vincenzo Crivello: Valerio
  • Piera Degli Esposti: madre di Valerio
  • Franco Mirabella: Daniele
  • Maurizio Nicolosi: un ragazzo

1° EPISchermata 2017-04-22 alle 08.51.57SODIO. Un poeta e regista italiano viaggia su un treno di seconda classe nel tratto che da Messina porta a Siracusa. Arrivato in città, prende alloggio in un albergo di lusso e poi raggiunge il quartiere popolare della Mazzarona. Dopo aver contemplato case, persone, oggetti, la sua attenzione è catturata da alcuni ragazzi che giocano a pallone in uno spiazzo. Li osserva, poi si avvicina, parla con loro. E’ notte, e i ragazzi hanno acceso un falò di fronte al mare. Uno per uno si dirigono verso la macchina del poeta e rimangono appartati con lui, mentre si odono musiche di Satie e Telemann. La mattina dopo, mentre il sole risplende e il mare è mosso, il poeta riparte.

2° EPISODIO. A casa del poeta a Roma, la domestica annuncia che è arrivata la persona che lui aspettava. Valerio, un ragazzo di poco più di venti anni, aveva chiesto un appuntamento per preparare una tesi su di lui. Valerio in realtà voleva rimanere solo con il poeta. E la cosa avviene ma dopo uno scontro aspro e non privo di momenti forti.

3° EPISODIO. E’ notte, e il poeta gira per Roma attraverso strade buie e poco frequentate. Incontrato un ragazzo bruno, lo invita a cena in trattoria, gli chiede se vuole fare l’attore. Dopo la risposta affermativa del ragazzo, i due si allontanano in uno spiazzo oscuro. Tutto sembra come al solito, ma stavolta il ragazzo si agita, pretende soldi e si mostra teso e riluttante. Quando scappa dalla macchina, il poeta lo insegue, lo fa cadere per terra. Nella colluttazione, il ragazzo trova un bastone e comincia a colpire il poeta che perde i sensi. Il ragazzo prende la macchina e passa sul corpo del poeta. Poi va via, mentre spunta l’alba.


Schermata 2017-04-22 alle 08.54.46Schermata 2017-04-22 alle 08.55.08

Annunci
 

I commenti sono chiusi.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: