RSS

Pasquale Scimeca

Pasquale Scimeca nasce il 1º febbraio 1956 ad Aliminusa, piccolo centro contadino in provincia di Palermo.

Dopo il liceo si trasferisce a Firenze. Qui si laurea in lettere con specializzazione in storia contemporanea. Lavora come insegnante di letteratura e storia.

Nel 1989 fonda la cooperativa di produzione cinematografica indipendente Arbash. Scrive e dirige il primo lungometraggio in 16 mm, La donzelletta, che partecipa al Bellaria Film Festival.

Nel 1992 realizza Un sogno perso, che partecipa al Taormina Film Fest.

Nel 1993 dirige il primo film in 35 mm Il giorno di san Sebastiano presentato alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, nella sezione Vetrina del cinema italiano. Il film vince il globo d’oro della stampa estera come migliore opera prima.

Tra il 1994 e il 1995 realizza i documentari: Nella tana del lupo che ottiene la menzione speciale alla 3° Rassegna del documentario Premio Libero Bizzarri di San Benedetto del Tronto,L’altra Sicilia, e Paolo Borsellino.

Nel 1997 I briganti di Zabut, ottiene la menzione speciale al Taormina Film Fest e vince il gran premio della giuria al festival Storie di Cinema di Grosseto, rassegna dedicata alle sceneggiature di registi esordienti.

Nel 2000 Placido Rizzotto è presentato alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia nella sezione Sogni e visioni.

Nel 2001 aderisce alla Fondazione Cinema del Presente ideata da Francesco Maselli, e partecipa al film collettivo Un altro mondo è possibile sui fatti del G8 di Genova.

Nel 2002, come membro della Fondazione Cinema del Presente, partecipa al Forum sociale mondiale di Porto Alegre realizzando: il documentario Sem terra con Roberto Torelli, presentato al Festival internazionale del film di Locarno nella sezione Cineasti del presente, e Porto Alegre film collettivo con Francesco Maselli, Mario Balsamo, Francesca Comencini,Roberto Torelli. Nello stesso anno partecipa al film collettivo La primavera del 2002. L’Italia protesta l’Italia si ferma.

Nel 2003 Gli indesiderabili è presentato al Festival internazionale del film di Locarno. Produce il film Né terra né cielo di Giuseppe Ferlito. Partecipa al film collettivo Firenze, il nostro domani.

Nel 2004 l’opera cinematografica di Scimeca è omaggiata da una retrospettiva all’Infinity Festival di Alba.

Nel giugno 2005 contribuisce assieme all’Istituto Luce alla distribuzione del film iraniano Silenzio tra due pensieri di Babak Payami. L’8 settembre presenta alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia nella sezione Giornate degli autori-Venice Days La passione di Giosuè l’ebreo.

Il 5 marzo 2007 in una conferenza stampa, presso la Federazione Nazionale della Stampa, presenta il film Rosso Malpelo, liberamente ispirato alla novella di Giovanni Verga, e il progetto umanitario Cento scuole adottano mille bambini. Scopo del progetto, elaborato dalla Ong MLAL, è devolvere gli incassi del film, depositati presso un conto della Banca etica, a favore di due comunità della Bolivia: Atocha e Cotagaita, nella regione di Potosí, per fornire un pasto completo quotidiano e il materiale didattico ai bambini, così da sottrarli allo sfruttamento del lavoro minorile nelle miniere locali; assicurare interventi sanitari sulla salubrità dell’acqua potabile; costruire un centro di salute pubblica; finanziare, tramite microcredito, piccole attività economiche. Il progetto umanitario è sostenuto dalla Cgil, dall’associazione Libera, dall’Arci, dall’Agis Scuola e da Bernardo Bertolucci. 

Rosso Malpelo è presentato al 6° Alba International Film Festival ed è proiettato nelle scuole che aderiscono al progetto di cooperazione. Il film vince il premio Amnesty International al Giffoni Film Festival (21 luglio 2007) e riceve la menzione speciale al Clorofilla Film Festival per il progetto umanitario (11 agosto). In ottobre l’ANAC-Associazione degli Autori di Cinema, presenta il libro bianco Lo stato delle cose. Vizi privati, pubbliche virtù nel cinema italiano, scritto da Salvatore Pecoraro, Alessandro Rossetti, Nino Russo e Pasquale Scimeca. Nel testo sono esposti i risultati del finanziamento statale dal 1995 al 2004 alle opere cinematografiche.

Il 19 novembre Rosso Malpelo è distribuito tramite canali alternativi e proiettato nei cineforum, nelle associazioni culturali, nelle sale d’essai.

Il 19 maggio 2008 inizia la lavorazione de Il cavaliere sole, tratto dall’omonima opera teatrale di Franco Scaldati. Il libro Lo stato delle cose. Vizi privati, pubbliche virtù nel cinema italianoè distribuito in edicola a partire da lunedì 19 maggio fino al 25 maggio in allegato al quotidiano L’Unità. L’11 agosto presenta nel cartellone delle Manifestazioni Verghiane 2008 di cui è anche direttore artistico, l’adattamento teatrale de I Malavoglia.

La versione di Scimeca mira a spogliare il racconto dell’intreccio narrativo facendo parlare i personaggi come in una vera confessione di sentimenti. Nel mese di settembre (dal 18 al 22) la prima rassegna del cinema siciliano contemporaneo di Johannesburg, proietta, nella Bedford Square di Bedfordview, una retrospettiva su Scimeca, con i film La passione di Giosuè l’ebreoPlacido RizzottoRosso Malpelo. Partecipa al film collettivo no-profit All human rights for all – Sguardi del cinema italiano sui diritti umani realizzato in occasione del 60º anniversario dall’approvazione della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani dell’ONU. Il film è composto da trenta cortometraggi. Scimeca dirige il corto ispirato all’ Articolo 26 – Diritto all’istruzione. Il 10 dicembre 2008 Il cavaliere sole è proiettato in anteprima a Palermo nell’ambito della terza edizione degli Stati generali del Documentario – Cantieri del documentario, nella sezione Panorama.

Il 4 settembre 2009 Il cavaliere sole partecipa alla 66° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia nella sezione Giornate degli Autori – Schermo sotto le Stelle. In questa occasione Scimeca annuncia il nuovo film: una rivisitazione contemporanea de I Malavoglia di Giovanni Verga. Il 16 novembre 2009 iniziano le riprese di Malavoglia in provincia diSiracusa, nei comuni di: Marzamemi, Pachino, Portopalo di Capo Passero. Alla sceneggiatura del fim partecipa Tonino Guerra.

Il 3 settembre 2010 Malavoglia è presentato alla 67° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia nella sezione Orizzonti.


I FILM DI PASQUALE SCIMECA:

  • 2010 Malavoglia
  • 2008 Il cavaliere sole
  • 2008 All human rights for all – Sguardi del cinema italiano sui diritti umani Art.26
  • 2007 Rosso Malpelo
  • 2005 La passione di Giosuè l’ebreo
  • 2005 Paradise now Produttore
  • 2004 La mia valle Documentario supervisione artistica
  • 2003 Gli indesiderabili
  • 2003 Né terra né cielo Produttore
  • 2003 Firenze, il nostro domani, Documentario
  • 2002 Carlo Giuliani, ragazzo Direttore della fotografia
  • 2002 La primavera del 2002. L’Italia protesta l’Italia si ferma Documentario
  • 2002 Sem Terra Documentario
  • 2001 Un altro mondo è possibile Documentario
  • 2000 Placido Rizzotto
  • 1998 Viale dell’Idroscalo Cortometraggio
  • 1997 I briganti di Zabut
  • 1995 Paolo Borsellino Documentario
  • 1995 Viaggiu dulurusu Cortometraggio
  • 1994 Il giorno di san Sebastiano
  • 1994 L’altra Sicilia: cento anni in rivolta Documentario
  • 1994 Echi e rumori dal silenzio Cortometraggio
  • 1994 Nella tana del lupo Documentario
  • 1993 Appunti per un film su Il giorno di san Sebastiano Documentario
  • 1992 Un sogno perso
  • 1989 La donzelletta


http://
http://
http://
http://
http://
Annunci
 

I commenti sono chiusi.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: