RSS

Terra di nessuno

Girato nelle campagne di Civitavecchia, Grosseto e Gubbio e NON in Sicilia
Titolo originale Terra di nessuno
Paese Italia
Anno 1939
Durata 94 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Mario Baffico
Soggetto Stefano Landi, Luigi Pirandello
Sceneggiatura Mario Baffico, Stefano Landi
Distribuzione(Italia) Generalcine
Fotografia Ugo Lombardi, Fernando Risi,Augusto Tiezzi
Montaggio Giorgio Simonelli
Musiche Franco Casavola
Scenografia Alberto Tavazzi
Interpreti e personaggi
  • Mario Ferrari: Pietro Gori
  • Nelly Corradi: Elisabetta detta “Bettina”
  • Laura Solari: Grazia
  • Umberto Sacripante: Rinaldo
  • Maurizio D’Ancora: Rocco Securo
  • Lamberto Picasso: il padre di Rocco
  • Lola Braccini: la signora Securo
  • Tina Pica: Maruzza
  • Vasco Creti: il padre di Grazia
  • Giovanni Grasso jr.: il puparo
  • Giuseppe Gambardella
  • Corrado De Cenzo. il prefetto
  • Virginia Balestrieri: la moglie del puparo

In Sicilia circa il 1870. Di ritorno dall’America un emigrato pianta le proprie tende in un vastissimo latifondo disabitato e incolto. Egli riesce a deviare la strada battuta dai viaggiatori e a rendere la sua baracca un centro di rifornimento e di ristoro. E in breve tempo accanto alla prima sorgono altre baracche e si riuniscono nello stesso luogo le prime famiglie

L’ex emigrato sposa una giovane del paese vicino e comincia la costruzione d’ una vera e propria città. I padroni del latifondo si cominciano a preoccupare di questa pacifica ma radicale occupazione e, dopo qualche dissidio, si concorda un tributo che interrompa la prescrizione d’uso. Gli anni passano e il giovane figlio del latifondista sposa la figlia dell’ex emigrante.

Il connubio non ottiene però miglioramenti per la precaria sorte della città e della popolazione sorte sulla terra di nessuno. Anzi, quando qualche tempo dopo muore la moglie dell’ex emigrato, i padroni della terra le rifiutano sepoltura sulla proprietà. Ciò dà luogo ad una breve rivolta durante la quale anche la figlia dell’ex emigrato muore colpita da una fucilata.

L’uomo si allontana verso nuovi orizzonti.

Annunci
 

I commenti sono chiusi.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: