RSS

Viola di mare

Girato fra Trapani e Favignana

Anno 2009
Durata 105 min
Genere drammatico
Regia Donatella Maiorca
Soggetto Pina Mandolfo
Sceneggiatura Donatella Maiorca, Pina Mandolfo,Mario Cristiani, Donatella Diamanti
Produttore Maria Grazia Cucinotta, Giovanna Emidi, Silvia Natili, Rosanna Thau, Giulio Violati
Casa di produzione Italian Dreams Factory
Distribuzione (Italia) Medusa Film
Fotografia Roberta Allegrini
Montaggio Marco Spoletini
Musiche Gianna Nannini
Scenografia Beatrice Scarpato
Interpreti e personaggi
  • Valeria Solarino: Angela/Angelo
  • Isabella Ragonese: Sara
  • Ennio Fantastichini: Salvatore
  • Giselda Volodi: Lucia
  • Maria Grazia Cucinotta:Agnese
  • Marco Foschi: Tommaso
  • Lucrezia Lante della Rovere: Baronessa
  • Corrado Fortuna: Ventura
  • Alessio Vassallo: Nicolino
  • Ester Cucinotti: Concetta
Premi
  • Capri Peace Award 2009

Il film racconta la storia d’amore tra Angela e Sara, interpretate da Valeria Solarino e Isabella Ragonese, nella Sicilia dell’Ottocento.

Per sopravvivere allo scandalo, Angela arriverà a fingersi un ragazzo, portando i capelli corti e occultando la propria femminilità, come sfida alle mentalità chiuse di quella antica terra arcaica.

IL TRAILER

CINEFORUM di Lidia Saccaro

Ispirato al romanzo “Minchia di re” di Giacomo Pilati, antico nome siciliano dato appunto alla viola di mare, pesce ermafrodita che cambia sesso per far nascere i propri figli, è un film coraggioso che, al di là delle critiche contrastanti, esalta il potere dell’Amore difficile da etichettare.

Un amore impossibile in una Sicilia ottocentesca dove la donna lontana dall’emancipazione è ridotta all’assoggettamento, e la nascita di una figlia femmina è vista come una sciagura.

Molto bella l’interpretazione di Lucia, madre di Angela, una donna sottomessa al marito che, grazie alla complicità del sinistro parroco del paese, con una soluzione imprevista ed estrema, muta il corso degli eventi, e regala alla figlia l’insperata felicità.

Un progetto al femminile che mette sotto i riflettori un tema contemporaneo ed attuale.

La colonna sonora è interamente affidata a Gianna Nannini che come sempre canta l’amore, con l’energia esplosiva del rock che la contraddistingue.

La colonna sonora

Gianna Nannini

 

I commenti sono chiusi.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: